Roma, 29 agosto 2022 –  Stambecco salvato sulle Dolomiti bellunesi dopo che aveva ingerito una scatoletta abbandonata come rifiuto da qualche escursionista. É stato un intervento inusuale di soccorso alpino quello svolto ieri pomeriggio sulle Dolomiti dove a rischio non era un alpinista ma un esemplare di stambecco, che aveva ingoiato una scatoletta arrugginita di tonno e rischiava di morire soffocato. 

L'intervento di soccorso dello stambecco che ha ingoiato una scatoletta abbandonata (Ansa)L’intervento di soccorso dello stambecco che ha ingoiato una scatoletta abbandonata (Ansa)

L’aiuto per l’animale ferito alla bocca è arrivato dal cielo con il trasporto, da parte dell’elicottero dei vigili del fuoco “Drago 139”, di un veterinario e di una guardia provinciale nei pressi del lago di Sorapis, a circa 2000 metri di quota sulle Dolomiti bellunesi.

L’allarme è stato lanciato da un guardiaparco di Cortina D’Ampezzo e dai carabinieri forestali, che hanno scoperto lo stambecco ferito. Dopo aver anestetizzato l’animale, il veterinario è riuscito a togliere dalla bocca la lattina, abbandonata da qualche escursionista e ormai arrugginita, che impediva il movimento della lingua. Passato l’effetto dell’anestetizzante lo stambecco si è rimesso in piedi e ha ripreso a saltare per le Dolomiti.

Di VALLE INTELVI NEWS

Giornale con notizie della Valle Intelvi ma con uno sguardo attento sul mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.