0 4 minuti 1 mese

Ottava tappa a Pellio Intelvi per il LAKE COMO WALKING FESTIVAL 2024 – “IL BEL PAESE. LE PIETRE RACCONTANO” . In collaborazione con il Festival della Luce una passeggiata creativa nei luoghi la grande scrittrice e dantista ha illuminato con la sua sapienza

Domenica 19 maggio il Lake Como Walking Festival incrocia il cammino con il Festival della Luce: da una sinergia tra le due kermesse nasce, infatti, la passeggiata creativa Parole di pietra e di luce – Sulle orme di Maria Corti in programma a Pellio Intelvi. L’evento è organizzato dall’associazione Sentiero dei Sogni, con il sostegno di Fondazione Alessandro Volta e la collaborazione di Casa Corti, Appacuvi (Associazione per la Protezione del Patrimonio Artistico e Culturale della Valle Intelvi) e della parrocchia di San Michele.

IL PROGRAMMA
Ritrovo alle ore 14.30 di domenica 19 maggio aprile 2024 a Casa Corti, in via Molino 8, Comune di Alta Valle Intelvi, località Pellio Inferiore. Un percorso ad anello di circa 3 km su acciottolato e asfalto, quasi totalmente in piano, ci porterà a scoprire il borgo di Pellio Inferiore ispirati e accompagnati dalla biografia e dagli scritti di Maria Corti. Si visiteranno Casa Corti, la chiesa di San Michele Arcangelo e l’oratorio del Garello, tutti aperti per l’occasione, oltre al centro storico di Pellio e al cimitero.

IL PERSONAGGIO
Maria Corti (Milano, 1915-2002) è stata tra i maggiori scrittori e filologi del Novecento, legata a Como dagli anni dell’insegnamento al liceo Volta (1951-’57) e da una vita trascorsa nei mesi estivi al “Carlasc”, la casa secentesca della sua famiglia materna a Pellio Inferiore. La luce (della conoscenza, in particolare) ha costituito un filo conduttore importante nei suoi studi su Dante e Cavalcanti e anche sugli scrittori del Fondo Manoscritti di autori moderni e contemporanei da lei creato all’Università di Pavia. “Ombre dal Fondo” si intitola, non a caso, il libro edito da Einaudi nel 1997 in cui racconta la storia del Fondo manoscritti medesimo. A propria volta ha illuminato con il suo acume critico ed umano autori del Novecento che dalle ombre erano stati inghiottiti, come le riconosce Alda Merini in una poesia che ha scritto per la morte dell’amica. La pietra è un altro elemento simbolico della vita e dell’opera di Maria Corti: “Le pietre verbali” è stato il suo ultimo romanzo, dedicato al ruolo e al peso della parola nei movimenti degli anni Sessanta, e sotto un blocco di granito degli amati monti riposa per sempre al cimitero di Pellio.

GLI INTERVENTI
Conduttore/narratore Pietro, giornalista, scrittore e presidente di Sentiero dei Sogni

Interventi di Guenda Bernegger per Casa Corti e di Simona Castelli, presidente di Appacuvi (Associazione per la Protezione del Patrimonio Artistico e Culturale della Valle Intelvi) e Claudia Bianchi, volontaria di Appacuvi

Letture di testi di Maria Corti e di altri autori legati a lei a alle Valle Intelvi a cura di Lorena Mantovanelli, attrice

PARTECIPAZIONE
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione al link http://cortipellio.eventbrite.it
I soci di Sentiero dei Sogni sono coperti da polizza assicurativa, ai non soci verrà chiesto di firmare una liberatoria di responsabilità prima dell’evento. È sempre possibile partecipare a una passeggiata di prova senza essere associati

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *