Intervista al sindaco di Dizzasco, Aldo Riva

23 Luglio 2020 By VALLE INTELVI NEWS 0
Aldo Riva

Aldo Riva è stato eletto sindaco di Dizzasco il 27 maggio 2019 e da allora non si è fermato un attimo, l’attività del Comune è stata pesantemente alterata dalla gestione del Covid che ha picchiato duro nella casa di riposo sita proprio a Dizzasco e che lo ha visto attivo ininterrottamente a supporto dei cittadini. Fortunatamente le cose sono molto migliorate e dal luglio scorso Dizzasco è Codiv Free. Ora sarà possibile occuparsi a tempo pieno di ciò che deve fare il Sindaco di un paese di 600 abitanti, ovvero tutto, o quasi.

Riva fa anche parte del Dipartimento Piccoli Comuni e della Consulta Giovani ANCI Lombardia quindi è sempre molto indaffarato, ma di certo ciò che preferisce fare è il Sindaco di Dizzasco, per il suo comune sta infatti realizzando grandi cose, un Centro Civico Polivalente che comprenderà gli uffici comunali, un ambulatorio medico, l’ufficio postale con il servizio ATM Posta attivo 24h su 24 e poi spazi fruibili dai cittadini per corsi e altro. Il Sindaco mi fa presente che lo scorso anno era stato organizzato un corso di Inglese frequentato da 70 persone e che quindi, vista l’esperienza positiva, dovrà continuare.

In paese verranno realizzati alcuni parcheggi per auto elettriche e potenziati i servizi per il recupero dei rifiuti ingombranti, verrà inoltre posto fine ad una mancanza che si trascina da anni: il Comune di Dizzasco non ha uno stemma e la cosa è stata fatta presente a Roma. L’ufficio apposito invierà quanto prima 3 bozzetti che saranno sottoposti a consultazione popolare affinchè siano i cittadini a scegliere il più idoneo.

La mia ultima domanda è relativa a ciò che a Dizzasco ormai è leggenda: la corsa degli Asini: il Sindaco mi informa che sarà realizzato un museo a cielo aperto che sarà sempre visitabile. Proseguiamo con la visita del palazzo civico in divenire, tornerò a vederlo e a fotografarlo quando sarà terminato. Buon Lavoro ad Aldo Riva!

Manuela Valletti