0 2 minuti 12 mesi
Erba Dichondra repens

Per chi fosse stanco di armarsi di tosaerba durante la bella stagione, procedendo a tagli anche più volte al mese, vi sono delle varietà di erba praticamente a zero manutenzione. Si tratta di specie che, per loro natura, tendono a non crescere più di quatto o cinque centimetri in altezza: di conseguenza, anche se lasciate incolte, garantiscono un buon aspetto del proprio prato.

La prima varietà di prato a zero tagli è rappresentata dalla Dichondra repens, appartenente alla famiglia delle Convolvulaceae. Si tratta di una pianta dalla natura tappezzante, questo significa che può coprire l’intero manto erboso in giardino in pochissimo tempo, senza cure particolari. È infatti in grado di adattarsi a una grande variabilità di terreno, così a diverse esposizioni più o meno assolate.

La caratteristica principale di questa erba è nella sua lunghezza: non cresce più di tre centimetri e, per questa ragione, non necessita quindi di tagli. Vi è però una considerazione da fare, prima di scegliere di coltivarla: questa specie non produce i classici fili d’erba, così gettonati per la copertura del prato, bensì delle singolari foglioline. La pianta produce infatti delle foglie arrotondate, quasi a forma di cuore, che ricoprono completamente il manto erboso. Per questa ragione, potrebbe non essere la scelta di punta per giardini molto frequentati, perché tende a non resistere al calpestio continuo.

Continua a leggere e scopri altri tappeti erbosi interessanti

  1. Frankenia laevis, l’erba che arriva dalle coste
  2. Zoysia tenuifolia, l’erba da prato tondeggiante

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *