0 5 minuti 11 mesi
Lago Piano

Per chi vuole trascorrere qualche ora in più alla scoperta del territorio, l’oasi naturale di Carlazzo è sicuramente una destinazione molto curiosa. Oltre a camminare intorno all’anello in mezzo alla natura, ci si può fermare per un pic nic

 Campione d’Italia, 14 luglio 2023 – Qualche idea per il fine settimana? Sul Lago Ceresio c’è l’imbarazzo della scelta, basta avere voglia di avventurarsi e di lasciarsi andare alle emozioni di un paesaggio unico. Oltre alla 3^ domenica del Porlezza Tour, sono diversi gli angoli da esplorare e sarà sufficiente avventurarsi con un paio di scarponcini e un cappellino per ripararsi dal sole. Dopo essere salpati alla volta della sponda comasca, si potrà scendere a Porlezza e dirigersi verso il lago di Piano che, con la sua ciclabile, percorribile anche a piedi, unisce i due laghi: quello di Como con il Ceresio.

Per una passeggiata immersi nella natura è una destinazione da annotare nel taccuino. La riserva, parte integrante dello specchio d’acqua, si estende intorno al Lago di Piano ed è un’area ricca di numerosi habitat naturali e offre paesaggi di incantevole bellezza.

Nell’oasi sono presenti uccelli, anche di pregio, come il picchio, l’upupa, la civetta, il falco di palude; sono presenti anche scoiattoli, lepri, volpi, tassi, martore, donnole, faine, cervi e caprioli. Il principale punto di informazione (e di parcheggio) è alla Casa della riserva, lungo la statale Regina, dove vi è la possibilità anche di visitare un piccolo museo naturalistico.

Un tempo, in inverno, il Lago veniva percorso con carri carichi di legna provenienti dal Monte Galbiga e il ghiaccio era utilizzato per il rifornimento delle nevere. Lungo la spiaggia è possibile tuffarsi nelle acque del lago oppure riposare al sole.

Altre idee per una sosta a Carlazzo: I denti della Vecchia in località Crisello da cui si possono ammirare i laghi Ceresio e di Piano e una visita al Museo del Latte. 

Dove pranzare: Ristorante La Rotonda con vista panoramica sulla piana di Porlezza

Cosa acquistare: prodotti tipici dell’Azienda Agricola Crispi

Fino al 27 agosto, ogni domenica, la Società Navigazione del Lago di Lugano ha in programma tre corse che toccheranno le località che si affacciano sul bacino nord del Ceresio: Gandria, Oria, San Mamete, Porlezza, e Osteno. Tra le novità la partenza da Gandria, un elegante borgo con le case colorate a picco sul lago e i locali tipici lungo le strette vie in ciottoli, ideali per una sosta in attesa di riprendere il battello e avventurarsi verso nuovi attracchi. Lungo la costa italiana, sarà possibile scendere a Oria, nel paese di Valsolda, a poca distanza da Villa Fogazzaro Roi. La villa, bene di proprietà del FAI in cui visse Antonio Fogazzaro, è un viaggio romantico per scoprire quel “Piccolo Mondo Antico”, tra stanze raffinate e un idilliaco giardino. Il viaggio sul lago smeraldo, immerso in una natura unica e incontaminata con le meravigliose abitazioni raggiungibili solo via lago, porteranno i turisti verso le Grotte di Rescia e l’Orrido di Santa Giulia, unospettacolo naturale con una grande cascata e le singolari e suggestive cave di tufo che risalgono a oltre 700 anni fa. Il Tour consente inoltre soste anche ai pittoreschi borghi di San Mamete, Claino e Oria. Il Porlezza Tour è un’occasione imperdibile per trascorrere una piacevole domenica in battello alla scoperta dei tesori del lago e per apprezzare la bellezza di uno specchio d’acqua unico nel suo genere. Domenica 6 agosto 2023 il servizio sarà dedicato per l’intera giornata alla Passeggiata Gastronomica organizzata dalla Pro Loco di Claino con Osteno.

Ufficio stampa Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla

AArianna Augustoni – arianna.augustoni71@gmail.com – mobile 3355850649

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *