© Rosa Maria Corti

Pare più vasto il bosco
così spoglio e silenzioso
e gli alberi grigi
un esercito d’arcieri,
immortali guerrieri
che vegliano in attesa
d’una verde risurrezione,
il cuore pronto a battere
al richiamo della vita.

 Nota. Le faggete intelvesi (zona Tellero) sono davvero imponenti. Verdi cattedrali nella bella stagione, con la neve assumono un aspetto magico. A fine inverno, i loro tronchi grigi, fitti e slanciati, una vera meraviglia, mi hanno riportato alla mente l’Esercito di terracotta cinese. Come quello, anch’esse andrebbero dichiarate Patrimonio dell’umanità.

La poesia è tratta dal libro di Rosa Maria corti ” VALLI POETICHE Itinerari culturali nelle valli lariane”, acquistabile presso FOTO IDEA – SAN FEDELE

Di VALLE INTELVI NEWS

Giornale con notizie della Valle Intelvi ma con uno sguardo attento sul mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.