0 2 minuti 2 settimane

L’amministrazione Biden ha silenziosamente dato all’Ucraina il permesso di colpire all’interno della Russia – esclusivamente vicino all’area di Kharkiv – utilizzando armi fornite dagli Stati Uniti. Lo hanno detto oggi due funzionari statunitensi e altre due persone che hanno familiarità con la decisione, che segna un’importante inversione di tendenza che aiuterà l’Ucraina a difendere meglio la sua seconda città più grande.

“Il presidente ha recentemente dato istruzioni al suo team per garantire che l’Ucraina sia in grado di utilizzare le armi statunitensi per scopi di contrattacco a Kharkiv, in modo da poter rispondere alle forze russe che le colpiscono o si preparano a colpire”, ha detto un funzionario statunitense, aggiungendo che la politica di non consentire attacchi a lungo raggio all’interno della Russia “non è cambiata”.

[…]

All’atto pratico, l’Ucraina potrà ora utilizzare armi fornite dagli Stati Uniti, come razzi e lanciarazzi, per abbattere i missili russi lanciati verso Kharkiv, contro le truppe ammassate appena oltre il confine russo vicino alla città o contro i bombardieri russi che lanciano bombe verso il territorio ucraino. Ma il funzionario ha affermato che l’Ucraina non può utilizzare tali armi per colpire infrastrutture civili o lanciare missili a lungo raggio, come il sistema missilistico tattico dell’esercito, e colpire obiettivi militari in profondità all’interno della Russia.

Fonte: Politico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *