Arriva il FESTIVAL WEEK-END di SCACCHI nel Comune di Centro Valle

Anche quest’anno l’Associazione MIMOSA INTERNATIONAL ha scelto la Valle Intelvi per il suo tradizionale Torneo di Scacchi, ma ci sono alcune novità : la località scelta come sede della manifestazione non è Lanzo (Alta Valle) ma San Fedele (Centro Valle).Il Torneo si terrà il 28-29-30 giugno all’HOTEL CAVARIA.

Per saperne di più sul Torneo e sulla sua nuova location abbiamo intervistato OSVALDO MERLINI, presidente dell’Associazione.

1 – Gli scacchi sono diventati una piacevole consuetudine dell’estate in Valle, come nasce questo connubio?

Il connubio nasce da un desiderio. Il desiderio di una persona straordinaria. Stefano Leopardi. Stefano mio carissimo amico di gioventù era un importante dirigente scacchistico che ha contraddistinto la sua opera soprattutto in campo giovanile. Aveva una dimora estiva da queste parti, a Dizzasco  ed era innamorato della valle Intelvi. Lui oltre ad essere un mio caro amico ricopriva l’incarico di responsabile del settore giovanile della mimosa ssd, la società che mi onoro di amministrare e che organizza l’evento.  

Pochi mesi prima di morire mi confessò il desiderio di organizzare un torneo da queste parti e aveva individuato in Lanzo d’Intelvi il luogo ideale. Quando è venuto a mancare in circostanze oserei dire tragiche, mi sono sentito in dovere insieme a Miluska Degregori, presidente della sezione scacchi della società sportiva dilettantistica e a Pietro Barrera, grande dirigente regionale scacchistico, che ha una casa a Lanzo,  di portare avanti questo suo desiderio. che è diventato un progetto fattivo.. 

 Infatti , con non poche difficoltà lo abbiamo realizzato per otto anni, otto edizioni a Lanzo d’intelvi.


2- Una motivazione nobile, ma come mai quest’anno avete cambiato location da Alta Valle a Centro Valle ?

Questa domanda apre alcune ferite non rimarginate. Stefano voleva realizzare il festival scacchistico a Lanzo e per quello ci siamo prodigati per accontentarlo sebbene ci siano altre bellissime location in valle. Per realizzare questa iniziativa di carattere internazionale che porta lustro alla valle, avevamo instaurato una proficua collaborazione con il Comune di Alta Valle Intelvi. Una collaborazione che era forte anche dell’appoggio di un Hotel storico di Lanzo, l’hotel Belvedere. Purtroppo l’Hotel Belvedere è andato in difficoltà e non ha potuto più essere la sede logistica su cui si appoggiavano i giocatori partecipanti e siamo stati costretti ad una diaspora fra le varie entità alberghiere della zona. Le difficoltà economiche e gestionali  di qualche Hotel ci hanno costretto a preferire l’anno scorso una  struttura alberghiera di San Fedele che ci consentiva di offrire ai partecipanti un alloggio a prezzi migliori: l”hotel Valle Intelvi. Grazie alla collaborazione con questo Hotel siamo riusciti a realizzare a Lanzo la ottava edizione. La decisione presa gioco forza, ha creato delle profonde incomprensioni con le autorità del comune di Alta Valle che ha deciso di non supportare più la manifestazione senza darci nessuna possibilità di interloquire. Questa decisione, che ci ha sorpreso amaramente, ci ha indotti ad emigrare a Centro valle e in particolare a San Fedele ospiti dell’Hotel Cavaria che ringraziamo per tutto il supporto. Ringraziamo altresì il Comune di Centro Valle per il patrocinio che non ha voluto farci mancare di cui ci fregiamo. Il sindaco Pozzi ha dimostrato molta sensibilità e accoglienza nei nostri confronti. E si è detto lietissimo di ospitare questa manifestazione ormai tradizionale. Ringraziamo tutti coloro che ci stanno appoggiando per la realizzazione della nona edizione. Il vostro giornale soprattutto, che ha sempre avuto un occhio di riguardo nei nostri confronti

3- Mi dispiace veramente, purtroppo in questi ultimi anni il Comune di Alta Valle ( Lanzo in particolare) ha perso Hotel e negozi in una preoccupante indifferenza degli amministratori, anche se alla fine è fondamentalmente una questione di scelte. Posso capire le vostre difficoltà. Gli otto anni di presenza a Lanzo presuppongono un progetto che vi eravate prefissi di realizzare, quale?

E’sempre stata nostra ambizione far diventare questo torneo un punto di riferimento nazionale ed internazionale. Per fa ciò non basta la buona volontà. Servono supporti economici importanti e soggetti pubblici e privati con cui interloquire per realizzare questo obiettivo. Servono strutture alberghiere d’appoggio e trovare soluzioni anche logistiche come magari costituire un servizio di navette da Como per la sede dove si svolge la manifestazione. Abbiamo provato a intraprendere quella strada a Lanzo ma prima la pandemia poi le incomprensioni hanno bloccato il progetto. Lo riprendiamo qua. Spero sarà possibile trovare le condizioni per realizzarlo. Lo auspico fortemente.

Visto il vostro successo non avete previsto di programmare tornei in Valle magari in altro periodo, ad esempio durante le feste natalizie?

Durante la pandemia pur di non sospendere la manifestazione abbiamo realizzato l’iniziativa in Settembre e una volta in Ottobre. Viste le difficoltà logistiche nel periodo invernale non abbiamo mai pensato a questa eventualità. Credo che sia fondamentale organizzando un evento garantire una perfetta viabilità e accoglienza. Non so se a Natale ciò sarebbe possibile. Certo ci piacerebbe. 

Gli scacchi sono sempre più apprezzati anche dai giovani, potrebbero diventare uno “sport” che può aiutare la valle a farsi conoscere, lei che ne pensa?

La federazione italiana investe molto sui giovani e proprio quasi concomitante con il nostro torneo c’è una iniziativa nazionale giovanile importantissima, per cui magari dovremo appunto rivedere le nostre tradizionali date per evitare inutili sovrapposizioni. 

Nel nostro comitato organizzatore figura come direttore della rassegna Pietro Barrera, ex massimo dirigente regionale, che è candidato al consiglio nazionale federale. Sicuramente con lui potremo riprendere questo discorso provando a rilanciare anche in valle d’intelvi questo discorso. Sicuramente servirebbe l’importante supporto delle autorità locali con cui si può aprire un discorso. Lo auspichiamo e restiamo a disposizione. 

Chi volesse iscriversi al Torneo e avere maggiori informazioni sulla location visiti il sito dell’Associazione

MIMOSA INTERNATIONAL

Ringrazio OSVALDO MERLINI e auguro al FESTIVAL WEEK END di SCACCHI e ai suoi attori il successo che meritano nel Comune di Centro Valle. Vi seguiremo!

Manuela Valletti

Search


Categories