Il governo Draghi non cambia musica, perché non investire sulle cure domiciliari?

Draghi a Bruxelles sbatte i pugni sul tavolo per avere i vaccini (a che pro? Tanto, ormai è chiaro che la UE ha fallito e i sieri stanno dando parecchi problemi). Secondo il prof. Michetti. “persiste un silenzio assordante sulla possibilità di curare il virus, ancor prima di quella di vaccinare in massa.

È ormai dimostrato che alcuni farmaci nei casi di sviluppo meno grave del SarsCov2 possono alleviare la situazione e consentire di stare tranquilli. Uno scenario che avrebbe effetti postivi anche nella vita quotidiana con meno paura di contrarre il virus, se solo la medicina di territorio fosse stata potenziata nell’attesa parossistica del vaccino (che nel frattempo continua a scarseggiare dalle nostre parti). Questo noi lo avevamo chiesto molto mesi fa.

Il sistema produttivo ed economico è in enorme difficoltà, si stanno spegnendo interi settori: si creano danni enormi al sistema Italia, ma si pensa solo ai vaccini e a chiudere tutto.

È venuto il momento che le autorità italiane ed europee informino i cittadini: quali progetti avete per il nostro Paese, le nostre industrie, le nostre PMI, i nostri anziani, i nostri giovani? La cosa chiara ormai a tutti è che la pandemia aveva uno scopo ben preciso, distruggere il mondo occidentale.

Manuela Valletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *